Credere in Dio ci rende superiori?

Molte persone credenti in Dio hanno la convinzione che la loro fede, credenza e convinzione li porti ad un livello superiore. Ecco che quindi si sentono più importanti, più giuste, più corrette, intoccabili e non giudicabili, con il potere decisionale e di giudizio.

Come se il Dio degli Ebrei insegnasse questo. Come se Yeshùa avesse mai parlato a proposito di questo. Come se i discepoli di Yeshùa nelle loro lettere e nei loro racconti si fossero mai resi superiori a qualcuno od avessero mai fatto capire qualcosa di simile.

Aver riconosciuto il Dio di Abramo e Isacco come il nostro Creatore, Dio e Padre, aver accettato Yeshùa come nostro Salvatore e Figlio di Dio, rispettare gli insegnamenti, cercare di combattere il peccato, comportarsi il più simile possibile a Yeshùa, pregare, avere una grandissima Fede in ciò che crediamo, non ci rende superiore ad altri, non ci da poteri divini e non ci rende intoccabili o non giudicabili, anzi.

Aver conosciuto Dio significa aver fatto una scelta ed aver ricevuto un dono, aver conosciuto una felicità che niente in questo mondo può equipararla, aver visto l’invisibile, aver acquisito la certezza delle promesse di Dio. In poche parole aver ricevuto la Fede.
Aver conosciuto Dio mi ha cambiato? Sì, certamente. Ma non mi ha reso superiore a niente e nessuno, non mi ha dato poteri e non mi ha messo niente sotto ai piedi.

Avere la convinzione che iniziare a credere in Dio ci renda persone superiori a qualcuno significa solo che bramiamo il potere e questo, guarda caso, è il peccato ricorrente nell’uomo, sin dalla sua creazione. E credere in questa menzogna è la dimostrazione di non aver mai conosciuto Yeshùa né di avere ricevuto la Fede.

La decisione di avvicinarsi a Dio proviene dal cuore (nel senso ebraico della parola lev) e può essere ispirata da Dio stesso o spontanea. E guai a noi che la nostra mente desideri il male.

Dio ci benedica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.